RC AUTO: Offerte esclusive per i guidatori affidabili

Sei un guidatore affidabile?
Prezzi scontati per la tua assicurazione auto!

Requisiti richiesti per accedere alle offerte esclusive sull'RC Auto:
  • Età superiore a 28 anni
  • Nessun incidente negli ultimi 5 anni
  • Residente in province con pochi incidenti
Calcola un preventivo RC Auto » Se corrispondi a questa descrizione, calcola subito un preventivo RC Auto, altrimenti clicca qui.

Auto ecologiche

Come scegliere un’auto a basso impatto ambientale

Ambiente e motori stanno diventando un’accoppiata vincente: numerosi sono infatti gli automobilisti che scelgono un’auto ecologica per circolare liberamente:

  • Auto ecologiche
    Confronta le caratteristiche e i consumi delle auto ecologiche rispetto alle auto tradizionali
  • Impianti gpl
    Scegliere un’auto a gpl permette di viaggiare ovunque e di risparmiare
  • Impianti metano
    I vantaggi delle auto a metano e i loro consumi
  • Auto elettriche
    Non sono ancora molto diffuse ma tutti ne parlano: scopri tutto sulle auto elettriche
  • Auto ibride
    Le auto ibride prevedono una tecnologia sofisticata che consente di risparmiare parecchio

Prezzi benzina

Costo della benzina

In un periodo in cui il prezzo dei carburanti sono in continuo aumento, è sicuramente utile limitare o ottimizzare i propri spostamenti oppure utilizzare mezzi di trasporto alternativi all’auto.

Il caro benzina, infatti, incide sempre di più sul budget delle famiglie, e si prevede che nel 2012 il costo di un’auto a benzina crescerà di 130 €. Inoltre, a seguito delle ultime manovre finanziarie introdotte, è difficile immaginare che il prezzo della benzina potrà diminuire nel corso dei prossimi 3 anni. I rincari del prezzo della benzina, poi, si ripercuoteranno anche sui costi di molti altri beni (generi alimentari in primis), perché aumentano le spese per il trasporto.

Il 2011 ha registrato in quattro interventi sulle accise, che hanno fatto aumentare i prezzi benzina di 17 centesimi. Sul prezzo del carburante, inoltre, incidono anche altri costi, come l’addizionale regionale, ragione per cui il prezzo dei carburanti varia da regione a regione.

Vediamo nel dettaglio quali sono i fattori che compongono il prezzo della benzina:

- costo del prodotto

- costo del processo di raffinazione

- trasporto

- deposito

- stoccaggio

- spese varie d’ufficio

- accise

- IVA al 21%

- guadagno del gestore

Le accise, invece, sono le imposte fiscali su alcuni beni e prodotti di consumo. Sono diverse dall’iva, perché non sono proporzionali al valore ma alla quantità. L’accisa non viene applicata soltanto ai carburanti, ma anche, per esempio, al gas, all’energia elettrica, ai tabacchi e agli alcolici

Il guadagno del gestore, che probabilmente è quella maggiormente incolpata della crescita dei prezzi, in realtà è la voce più “innocua”, perché si limita a 0,035 centesimi al litro. I prezzi, inoltre, variano a seconda della modalità di rifornimento, se al servito o alself service: rifornirsi negli orari di chiusura permette di risparmiare qualche centesimo.

Scegliere, poi, di fare il pieno presso uno dei distributori indipendenti consente un risparmio ancora maggiore: le cosiddette “pompe bianche”, infatti, non sono legate alle grandi compagnie petrolifere e di raffinazione. Il web offre una mappatura completa dei distributori indipendenti: trovarli permette di risparmiare fino a 5-6 centesimi al litro.

Una valida alternativa al caro benzina è il car pooling, un’iniziativa di mobilità sostenibile che si sta diffondendo parecchio, attraverso la quale puoi trovare dei compagni di viaggio che devono percorrere il tuo stesso tragitto, e in questo modo puoi suddividere le spese del carburante con loro e ridurre i costi di trasporto. Condividere l’auto per effettuare un tragitto ha moltissimi vantaggi, per l’ambiente e per il tuo portafogli!